Pubblicità legale

Documento: 36/2021
Inizio pubblicazione: 12/05/2021
Fine pubblicazione: 10/11/2021
Avviso ai creditori ai sensi della l. 228/2012

Procedura di confisca nell’ambito del procedimento penale Sarno Anna, nata a Napoli il 06/11/1948, più altri. Sentenza n. 1585/2012, R.G.N.R. 11269/05 emessa il 20/02/2012 depositata il 20/08/2014 dal Tribunale di Napoli, Sezione GIP Ufficio 20°, parzialmente modificata con sentenza n. 4181/2013 R.G. Appello 11140/12 della Corte di Appello di Napoli, II sezione penale, irrevocabile a far data dal 25/01/2018 come da sentenza della Suprema Corte di Cassazione R.G. 52580/17 (comunicazione provvedimenti acquisita al protocollo dell’Agenzia Nazionale B.S.C. in data 17/02/2021 al n. 9524).

In conformità con quanto stabilito dall’art. 1, comma 205 e 206[1] della legge 24 dicembre 2012, n. 228, si comunica che i creditori di cui alfart. 1, comma 198 della medesima legge 228/2012 possono, a pena di decadenza, proporre domanda di ammissione del credito, ai sensi dell’articolo 58, comma 2 del decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159, al giudice dell’esecuzione presso il tribunale che ha disposto la confisca (art. 1, comma 206, legge 228/2012).


File:
Documento: 35/2021
Inizio pubblicazione: 05/05/2021
Fine pubblicazione: 04/11/2021
Avviso ai creditori ai sensi della l. 228/2012

Procedura di confisca ex art. 12-sexies della legge n. 356 del 1992 e s.m.i, in danno di NOVIZIO Ciro, nato a Napoli il 20/03/1956. Sentenza emessa dal Tribunale di Napoli, VI sezione penale, il 19/03/2015, nell’ambito del procedimento penale n. 47705/05 RGNR – n. 24433/06 RG GIP, confermata con sentenza n. 782 del 26/02/2019, emessa dalla Corte di Appello, III Sezione penale, divenuta definitiva a seguito di sentenza Corte Suprema di Cassazione n. 2442 emessa in data 08/10/2019, (comunicazione provvedimenti acquisita al protocollo dell’Agenzia Nazionale B.S.C. in data 23/04/2021 prot. n. 24068).
In conformità con quanto stabilito dall1 art. 1, comma 205 e 2061 della legge 24 dicembre 2012, n. 228, si comunica che i creditori di cui all’art. 1, comma 198 della medesima legge 228/2012 possono, a pena di decadenza, proporre domanda di ammissione del credito, ai sensi dell’articolo 58, comma 2 del decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159, al giudice dell’esecuzione presso il tribunale che ha disposto la confisca (art. 1, comma 206, legge 228/2012).
Si precisa che il termine esplicitato nella norma in esame è ordinatorio e non influisce sul verificarsi della decadenza di cui all’art. 1, comma 199 della legge 228/2012.


File:
Documento: 33/2021
Inizio pubblicazione: 26/04/2021
Fine pubblicazione: 29/04/2022
Avviso seduta pubblica

Istruttoria pubblica finalizzata all’individuazione di Enti e Associazioni cui assegnare, a titolo gratuito, ai sensi dell’art. 48, comma 3, lett. c-bis, del Codice Antimafia, beni immobili confiscati in via definitiva, per la loro destinazione a finalità sociali –
Esame documentazione amministrativa – Comunicazione seduta pubblica della Commissione giudicatrice
Si comunica che la Commissione giudicatrice proseguirà i lavori per l’esame della Busta A (documentazione amministrativa), riunendosi in seduta pubblica, il giorno 30/04/2021 ore 9:30, presso i locali della sede in via del Quirinale n. 28.
In ragione dell’emergenza epidemiologica in corso, i rappresentanti o delegati degli enti e associazioni che hanno presentato le proposte entro i termini e secondo le modalità previste dall’art. 5 dell’avviso, potranno assistere alle sedute pubbliche della Commissione in collegamento audio/video remoto tramite piattaforma Microsoft Teams, previo accreditamento, attraverso il seguente link: https://www.benisequestraticonfiscati.it/primo_bando , da effettuare  entro e non oltre le ore 13.00 del 29/04/2021, al fine di consentire i successivi controlli.


File:
Documento: 32/2021
Inizio pubblicazione: 20/04/2021
Fine pubblicazione: 20/04/2022
Istruttoria pubblica finalizzata all’individuazione di Enti e Associazioni cui assegnare, a titolo gratuito

Oggetto: Istruttoria pubblica finalizzata all’individuazione di Enti e Associazioni cui assegnare, a titolo gratuito, ai sensi dell’art. 48, comma 3, lett. c-bis, del Codice Antimafia, beni immobili confiscati in via definitiva, per la loro destinazione a finalità sociali –
Provvedimento di ammissione con riserva alle successive fasi di valutazione e/o esclusione delle proposte pervenute.


File:
Documento: 31/2021
Inizio pubblicazione: 19/04/2021
Fine pubblicazione: 22/04/2022
Avviso seduta pubblica

Istruttoria pubblica finalizzata all’individuazione di Enti e Associazioni cui assegnare, a titolo gratuito, ai sensi dell’art. 48, comma 3, lett. c-bis, del Codice Antimafia, beni immobili confiscati in via definitiva, per la loro destinazione a finalità sociali –
Esame documentazione amministrativa – Comunicazione seduta pubblica della Commissione giudicatrice
Si comunica che la Commissione giudicatrice proseguirà i lavori per l’esame della Busta A (documentazione amministrativa), riunendosi in seduta pubblica, il giorno 23/04/2021 ore 9:30, presso i locali della sede in via del Quirinale n. 28.
In ragione dell’emergenza epidemiologica in corso, i rappresentanti o delegati degli enti e associazioni che hanno presentato le proposte entro i termini e secondo le modalità previste dall’art. 5 dell’avviso, potranno assistere alle sedute pubbliche della Commissione in collegamento audio/video remoto tramite piattaforma Microsoft Teams, previo accreditamento, attraverso il seguente link: https://www.benisequestraticonfiscati.it/primo_bando , da effettuare  entro e non oltre le ore 13.00 del 22/04/2021, al fine di consentire i successivi controlli.


File:
Documento: 30/2021
Inizio pubblicazione: 14/04/2021
Fine pubblicazione: 13/10/2021
Avviso ai creditori ai sensi della l. 228/2012

Procedura di confisca ex lege n. 575 del 1965 artt. 2 ter e ss. in danno di BUONINCONTRI Angelo + 26, nato a Napoli (Na) il 07/03/1982 + 26 (tra cui Costa Maurizio — Calce Luigi ed altri). Sentenza n. 1891/2008 emessa il 14/07/2008 dal Tribunale di Napoli, sez. del GUP — ufficio 41°, nell’ambito del procedimento n. 16570/07 RG.NR e n. 8049/08 R.G. GIP — parzialmente riformata con Sentenza n. 4083/09 emessa il 20/11/2009 dalla Corte di Appello di Napoli, definitiva a far data dal 13/11/2011.
In conformità con quanto stabilito dall’art. 1, comma 205 e 206[1] della legge 24 dicembre 2012, n. 228, si comunica che i creditori di cui all’art. 1, comma 198 della medesima legge 228/2012 possono, a pena di decadenza, proporre domanda di ammissione del credito, ai sensi dell’articolo 58, comma 2 del decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159, al giudice dell’esecuzione presso il tribunale che ha disposto la confisca (art. 1, comma 206, legge 228/2012).
Si precisa che il termine esplicitato nella norma in esame è ordinatorio e non influisce sul verificarsi della decadenza di cui all’art. 1, comma 199 della legge 228/2012.


File:
Documento: 29/2021
Inizio pubblicazione: 12/04/2021
Fine pubblicazione: 13/04/2022
Avviso seduta pubblica

Istruttoria pubblica finalizzata all’individuazione di Enti e Associazioni cui assegnare, a titolo gratuito, ai sensi dell’art. 48, comma 3, lett. c-bis, del Codice Antimafia, beni immobili confiscati in via definitiva, per la loro destinazione a finalità sociali –
Convocazione seduta pubblica della Commissione giudicatrice.


File:
Documento: 27/2021
Inizio pubblicazione: 02/04/2021
Fine pubblicazione: 01/10/2021
Avviso ai creditori ai sensi della l. 228/2012

Procedura di confisca ex art. 12-sexies della legge n. 356/1992 e s.m.i., in danno di VTSIELLO Michele, nato a Torre Annunziata (NA) il 10/06/1968, BATTIPAGLIA GALLO Francesco nato a Torre Annunziata il 18/03/1960, COLONIA Giuseppe, nato a Dusseldorf in Germania il 12/11/2015. Sentenza n. 2278/2013 emessa il 18/10/2013 dal Tribunale di Napoli, sezione GIP Ufficio 38, nell’ambito del procedimento n. 9359/2013 RGPM, confermata con sentenza n. 5271/2014 emessa il 11/07/2014 e depositata il 22/10/2014 , nell’ambito del procedimento n. 2513/14 R.G.A, dalla Corte di Appello di Napoli, VII sezione penale, definidva in data 12/11/2015 a seguito di sentenza della Suprema Corte di Cassazione (comunicazione prowedimend acquisita al protocollo dell’Agenzia Nazionale B.S.C. in data 16/03/2021 n.15472).
In conformità con quanto stabilito dall1 art. 1, comma 205 e 2061 della legge 24 dicembre 2012, n. 228, si comunica che i creditori di cui all’art. 1, comma 198 della medesima legge 228/2012 possono, a pena di decadenza, proporre domanda di ammissione del credito, ai sensi dell’articolo 58, comma 2 del decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159, al giudice dell’esecuzione presso il tribunale che ha disposto la confisca (art. 1, comma 206, legge 228/2012).


File:
Documento: 25/2021
Inizio pubblicazione: 02/04/2021
Fine pubblicazione: 01/10/2021
Avviso ai creditori ai sensi della l. 228/2012

Procedura di confisca ex art. 12-sexies della legge n. 356/1992 e s.m.i., in danno di CORDUA Enrichetta, nata ad Ercolano (NA) il 05/04/1971. Sentenza n. 6879/2015 emessa il 09/04/2015 dal Tribunale di Napoli, Undicesima sezione penale coll. C, nell’ambito del procedimento n. 21/389/2012+ 9977/2013 RGNR (stralcio del 29752/2007 RGPM-25265/2008 RGIP) parzialmente riformata con sentenza n. 1275/2017 emessa il 10/02/2017, nell’ambito del procedimento n. 8698/2015 R.G.A, dalla Corte di Appello di Napoli, V sezione penale, definitiva in data 27/04/2018 a seguito di sentenza della Suprema Corte di Cassazione (comunicazione provvedimenti acquisita al protocollo dell’Agenzia Nazionale B.S.C. in data 10/03/2021 n.14027).
In conformità con quanto stabilito dall’art. 1, comma 205 e 2061 della legge 24 dicembre 2012, n. 228, si comunica che i creditori di cui all’art. 1, comma 198 della medesima legge 228/2012 possono, a pena di decadenza, proporre domanda di ammissione del credito, ai sensi dell’articolo 58, comma 2 del decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159, al giudice dell’esecuzione presso il tribunale che ha disposto la confisca (art. 1, comma 206, legge 228/2012).
La data di scadenza del termine entro cui devono essere presentate le domande sopra richiamate è individuata con quella corrispondente a 180 giorni dalla data di definitività della confisca, in quanto trattasi di beni che, pur essendo sottoposti a procedimenti di prevenzione e/o penale per i quali non si applica la disciplina dettata dal libro I del decreto legislativo 6 settembre 2011, n 159, alla data del 1° gennaio 2013 non erano oggetto di confisca in via definitiva (art. 1, comma 205, legge 228/2012).


File:
Documento: 26/2021
Inizio pubblicazione: 02/04/2021
Fine pubblicazione: 01/10/2021
Avviso ai creditori ai sensi della l. 228/2012

Procedura di confisca ex lege n. 575 del 1965 artt. 2 ter e ss. in danno di ZAZO Salvatore, nato a Napoli il 20/12/1956, comminata dal Tribunale di Napoli. Sezione per le misure di prevenzione, con decreto di confisca n. 168/2017 “A” emesso in data 30/05/2017 e depositato in data 19/07/2017. nell’ambito del procedimento nr. 65/07 RG.M.P.. confermata dalla Corte d’Appello di Napoli con Decr. 66/19 del 16/05/2019. divenuto irrevocabile, a seguito di rigetto del ricorso in Cassazione, in data 29/11/2019.
In conformità con quanto stabilito dall’art. 1, comma 205 e 206[1] della legge 24 dicembre 2012, n. 228, si comunica che i creditori di cui all1 art. 1, comma 198 della medesima legge 228/2012 possono, a pena di decadenza, proporre domanda di ammissione del credito, ai sensi dell’articolo 58, comma 2 del decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159, al giudice dell’esecuzione presso il tribunale che ha disposto la confisca (art. 1, comma 206, legge 228/2012).
La data di scadenza del termine entro cui devono essere presentate le domande sopra richiamate è individuata con quella corrispondente a 180 giorni dalla data di pubblicazione del presente avviso, in quanto trattasi di beni che, pur essendo sottoposti a procedimenti penali per i quali non si applica la disciplina dettata dal libro I del decreto legislativo 6 settembre 2011, n 159, alla data del 1° gennaio 2013 non erano oggetto di confisca in via definitiva.
Si precisa che il termine esplicitato nella norma in esame è ordinatorio c non influisce sul verificarsi della decadenza di cui alTart. 1, comma 199 della legge 228/2012.


File: